sabato 19 marzo 2011

★ Una questione di qualità

Oltremodo insofferente verso il mondo che mi circonda, ultimamente ho preso a leggere ancora più del solito, in particolare romanzi. E soprattutto ho ricominciato a comprare libri, cosa che non facevo da qualche anno avendo deciso che prima avrei letto tutti quelli che girano già per casa. Insomma, non ho i numeri per fare una statistica, ma mi sembra che le edizioni recenti contengano un discreto numero di refusi. A spanne la media è di uno ogni duecento pagine. Beh, peccato, trovare una lettera o una virgola fuori posto per me è peggio di una riga sulla fiancata dell'auto. Mi disturba pensare che le parole di uno scrittore siano maneggiate con leggerezza.

Nessun commento:

Posta un commento