lunedì 20 febbraio 2012

Due

Eravamo in due
e sono rimasta sola
persa in un bicchiere di troppo
naufraga in toilette per signore
cerco disperatamente qualche cosa che
che mi manca tanto
I love you baby
com'era bello fare all'amore con te.
 
Come son belle le illusioni
ed i pensieri tristi
e le canzoni degli anni settanta
e quella voglia di andare via
ed il desiderio di restare
ed il nobile orizzonte
del mare Ionio che se ne va via verso l'Africa
ogni santo giorno
I love you baby
com'era bello fare all'amore con te.
 
Com'era bello averti
e pensare potesse forse essere per sempre
l'interminabile solitudine del sentirsi soli
a volte gioca brutti scherzi,
un giorno credi vada tutto bene
e l'indomani vorresti ucciderti.
 
Eravamo in due
e sono rimasta sola
persa in un bicchiere di troppo
naufraga in toilette per signore
cerco disperatamente qualche cosa che
che mi manca tanto
I love you baby
com'era bello fare all'amore con te.
 
Com'era bello averti
e pensare potesse forse essere per sempre.
 
Per sempre cosa?
Guardati intorno e dimmi
se c'è qualcosa che possa
mai durar per sempre.
Tutto quanto è destinato a scomparire
e questa è una società caduca
checché ne dicano Marx o Weber.
 
Gesù Giuseppe e Maria
abbiate pietà dell'anima mia,
non si vive ogni giorno
non si può morire sempre.

(Il teatro degli orrori)

2 commenti: