giovedì 10 febbraio 2011

Tolkien l'Antinazista


Da alcuni anni determinate realtà dell'antifascismo romano stanno tentando un'operazione difficilissima e rischiosa: riprendersi, "ri-semantizzare", decontaminare elementi di immaginario, simbologie del movimento operaio e della sinistra rivoluzionaria che i fascisti – nelle loro razzie culturali finalizzate a un mélange confusionista – hanno inquinato oltre ogni decenza.

Nessun commento:

Posta un commento