mercoledì 11 novembre 2009

Hanno la faccia come il culo/3

Il problema non è se Augusto Minzolini possa o non possa fare editoriali: che dovrebbe fare il direttore di un telegiornale? Il problema è che, in quella Pravda ad personam che è diventato il Tg1, roba da far rimpiangere Mimun e persino Riotta, Augusto Minzolini mente. Racconta balle. In continuazione.

A furia di menarla con la par condicio e il contraddittorio, si è perso di vista il nucleo centrale dell'informazione: che non è accontentare la destra o la sinistra o tutt'e due, ma appunto informare.

L'altra sera Menzognini ha accusato il pm Ingroia di aizzare la gente a ribaltare la maggioranza democraticamente eletta. È falso: Ingroia non l'ha mai detto.

Poi Menzognini ha sostenuto che l'immunità copre i deputati anche in Germania, Inghilterra, Spagna e Parlamento europeo. Non è vero. In Inghilterra non c'è alcuna immunità parlamentare, né per le indagini né per gli arresti (l'anno scorso un deputato finì in carcere). In Germania l'immunità, pur prevista, non viene mai esercitata, tant'è che il Parlamento all'inizio di ogni legislatura autorizza preventivamente e automaticamente le eventuali indagini a carico di suoi membri (due anni fa un deputato fu addirittura perquisito nel suo ufficio al Bundestag). Idem in Spagna, dove mai in trent'anni le Cortes hanno negato un'autorizzazione a procedere (tranne nel caso di un ex giudice divenuto deputato, accusato di aver diffuso per sbaglio la foto del fratello di un indagato al posto di quella dell'indagato). Gli europarlamentari godono delle immunità previste (le rare volte che lo sono) nei rispettivi paesi di provenienza.

Menzognini racconta che i nostri Padri costituenti avevano previsto l'immunità per sottrarre gli eletti dallo strapotere della magistratura. Falso anche questo: prevedevano l'autorizzazione a procedere per evitare che giudici troppo vicini al governo (si veniva dal fascismo) perseguitassero esponenti dell'opposizione per reati politici, tant'è che era consentito negarla solo in caso di evidente persecuzione politica (fumus persecutionis). Nessun Padre costituente poteva immaginare che quello strumento eccezionale sarebbe stato abusato per proteggere esponenti della maggioranza da processi per reati comuni e gravissimi, per giunta commessi al di fuori delle loro funzioni, e addirittura prima di esercitarle.

(Marco Travaglio)

Nessun commento:

Posta un commento