lunedì 9 novembre 2009

Questa è la nuova Resistenza

Ci fu una generazione di ragazzi, nel '43, costretti dalla notte all'alba a improvvisarsi piccoli maestri delle loro vite. Lasciarono le case, le donne, gli studi e per un tempo non breve si presero sulle spalle il mestiere della guerra. Se siamo usciti dalla notte di quella barbarie, lo dobbiamo anche a loro.

Anche questo è un tempo in cui occorre trovare il coraggio e la spudoratezza di fare altro. Di inventarsi altre vite. E di misurarsi con mestieri malati, com'è quello della politica. So che adesso qualcuno s'imbizzarrirà: che c'entra la Resistenza con la lotta alle mafie? Che c'entrano i nazisti? Che c'entra Casal di Principe? Io invece credo che tu capisca. In gioco c'è il diritto di chiamarci ancora nazione. Quel diritto oggi passa da Napoli, dalle cose che diremo, dalle scelte che faremo. O dai silenzi in cui precipiteremo.

[dalla
lettera in cui Claudio Fava invita Roberto Saviano a candidarsi come Presidente della Regione Campania]

Nessun commento:

Posta un commento