martedì 19 gennaio 2010

La pena di morte in Arabia Saudita [05]

Il sistema del perdono, grazie al quale i parenti della vittima possono perdonare il colpevole con o senza il pagamento della diya (un compenso in denaro, noto come blood money), sembra non avere una struttura formale e varia da regione a regione.

Nella regione del Makkah, nel 2001, è stata fondata la Commissione per il perdono e la riconciliazione col fine di mediare e facilitare il buon esito delle negoziazioni per il perdono. Grazie a essa più di cento persone sono state salvate dall'esecuzione. In altre zone il sistema varia caso per caso e può essere avviato dalle famiglie, dai capi villaggio o da rappresentanti del governo a livello locale, regionale o nazionale.

La diya non ha un valore prefissato e dipende da molte variabili, tra cui le ragioni e i metodi di esecuzione, lo status della vittima, l'appartenenza della famiglia a un determinato gruppo sociale, gli usi e costumi della regione.

Nessun commento:

Posta un commento