mercoledì 22 luglio 2009

Ma perché vanno tutti a mignotte?

Ci sono tante domande, piccole e grandi, che ci facciamo. Basta chiedere, basta informarsi, i giornalisti lo potrebbero fare. Per esempio, un interrogativo che non sarà fondamentale, ma a me m'è venuto, dopo queste intercettazioni, mi sono chiesta: ma perché vanno tutti a mignotte? C'hanno i soldi, c'hanno il potere, c'hanno tutto quello che vogliono, ma perché sempre e solo mignotte? È una domanda legittima, voglio dire: no? Ho chiesto in giro finché non me l'hanno spiegato, un ex tossico mi ha spiegato in modo molto semplice e chiaro che vanno a mignotte perché pippano: molto semplice. Perché la cocaina stimola la amigdala, che produce dopamina e ti fa venire voglia di scopare, però non ti si alza e le mignotte sono le uniche che hanno la pazienza di stare lì anche se non ti si alza, è molto semplice, è una verità che si potrebbe anche diffondere, perché no?

(Sabina Guzzanti, Piazza Navona, 8 luglio 2008)

Nessun commento:

Posta un commento