martedì 12 maggio 2009

Pensieri rischiosi

Disse Mirtia (studente siriano
ad Alessandria; durante il regno
dell'imperatore Costante e dell'imperatore Costanzo;
in parte pagano, in parte cristiano):

«Rafforzato da studi e riflessione,
non temerò come un vile le mie passioni.
Darò il mio corpo ai piaceri,
ai godimenti sognati,
ai desideri erotici più audaci,
all'impeto sensuale del sangue,
senza nessuna paura,
perché se lo voglio - e lo decido,
rafforzato come sarò da studi e riflessione -
troverò ancora nei momenti critici
il mio spirito da asceta, come un tempo».

(Kostandinos Kavafis, 1863-1933)

Nessun commento:

Posta un commento