sabato 6 giugno 2009

La pena di morte scoraggia la criminalità? [04]

IL MITO
La minaccia dell'esecuzione è una strategia efficace nella prevenzione del terrorismo.

IL FATTO
Le persone disposte a impegnarsi su vasta scala in atti di violenza volti a infliggere terrore alla società, lo fanno sapendo che potrebbero andare incontro a gravi danni fisici, mostrando poco o nessun riguardo per la propria sicurezza. Le esecuzioni di questi individui spesso forniscono una benvenuta pubblicità ai gruppi di appartenenza e creano martiri, intorno ai quali può essere mobilitato ulteriore sostegno alla loro causa.

Eppure, molti paesi hanno tentato di controllare il terrorismo utilizzando la pena di morte. Nel novembre del 2005, l'Iraq ha emanato la Legge irachena anti-terrorismo. Nel testo della legge la definizione di terrorismo è vaga, mentre sono presenti una serie di atti terroristici, compresi quelli in cui non vi è stata alcuna perdita di vite umane, che prevedono la pena di morte. Numerose condanne a morte sono state eseguite in Iraq proprio in base a questa (e altre) regolamentazioni.

Nessun commento:

Posta un commento