sabato 27 giugno 2009

★ Teoria di Sergio

La Teoria di Sergio tocca un argomento su cui si dibatte dalla notte dei tempi: l'amicizia tra un uomo e una donna.

Tanti si sono già espressi su questo tema spinoso, da scrittori a registi, da filosofi a scienziati, ma il pragmatismo di Sergio lascia indubbiamente un segno indelebile su anni e anni di diatribe.

Lucilla è una ragazza anonima, umanamente grigia, costantemente addolorata dai mali del mondo: del suo mondo. Un bel pomeriggio, parlando del più e del meno, ci racconta che la sera prima è uscita con un amico. Cattivi come siamo commentiamo subito con risolini, illazioni e battute a dir poco grevi, insinuando che in realtà si tratti di qualcuno con cui flirta tra una catastrofe e l'altra. Ma la sua difesa è rapida e decisa: è solo un amico, un vero amico! Altro che tresca, altro che flirt!
Tanto rapida e decisa che Sergio si trova costretto a seppellirla: "Vuoi vedere quanto è amico il tuo amico? Fatti trovare nuda dentro al suo letto e guarda come reagisce, poi ne riparliamo".

Se non avesse fatto l'ingegnere Sergio avrebbe potuto fare tranquillamente il filosofo. Peccato per il suo cognome, un serio ostacolo alla luminosa carriera che merita.

2 commenti: